MAURIZIO GIORDANI



 

Maurizio Giordani nasce a Rovereto nel 1959 e fin da giovanissimo pratica, prima la montagna e poi l’alpinismo, la sua esperienza spazia dalle alte difficoltà su roccia (in special modo sul calcare dolomitico) alle cime di neve e ghiaccio più alte e sperdute del pianeta, dimostrando nella sua attività ai massimi livelli una particolare tendenza alla ricerca della forma e dell’avventura. Quindi un alpinismo esplorativo che sia una grande o una piccola montagna. Dal 1985 fa parte del Club Accademico Italiano, del Groupe de Haute Montagne francese e di Mountain Wilderness e nel 1989 diventa Guida alpina. Appassionato viaggiatore ha a suo attivo circa 80 spedizioni ma le sue scalate più prestigiose le ha compiute sull’ amata parete sud della Marmolada, sotto gli occhi di tutti; solitarie e prime salite che hanno segnato un’epoca innalzando i livelli assoluti, vie in placca dall’estetica impeccabile e temute, alcune non ancora ripetute. Ha pubblicato tre opere sulla Marmolada e di recente “Appigli Sfuggenti”, un’avvincente autobiografia nella quale traspare tutto il suo amore per la montagna. Maurizio ora lavora nel campo dell’abbigliamento sportivo offrendo la sua enorme esperienza al mondo dell’outdoor e dell’avventura. Ha salito il Monte Kenia, Aconcagua, Muztagh Ata, Golden Peak (Spantik), Torri di Trango, Torre di Uli Biaho, Torre dell'Ogre, Kedarnath Peak, Baruntse II, Ama Dablam, Mount Cook, Ararat, Damavand, Huascaran, Pico de Orizaba, Elbrus, Kilimanjaro. Ha arrampicato dal Karakorum alla Cordigliera Andina, in America, Africa, Asia, Australia ecc.